animo azzurro ciro botta

Diego Armando Maradona il più forte di sempre

Il 5 luglio 1984 Maradona venne presentato ufficialmente allo stadio San Paolo e fu accolto da circa ottantamila persone, che pagarono la quota simbolica di mille lire per vederlo

Nella prima stagione il Napoli raggiunse una posizione di centro classifica, mentre l’anno successivo ottenne il terzo posto

Sotto la guida dell’allenatore Ottavio Bianchi il Napoli vinse il suo primo scudetto nel campionato 1986-87, stagione in cui batté dopo trentadue anni la Juventus al Comunale di Torino.

Il Napoli vinse anche la sua terza Coppa Italia, vincendo tutte le 13 gare, comprese le due finali disputate contro l’Atalanta. L’accoppiata scudetto/coppa fu un’impresa che fino a quel momento era riuscita solo al Grande Torino e alla Juventus.

Nella stagione 1987-1988 il Napoli di Ottavio Bianchi partecipò per la prima volta alla Coppa dei Campioni, da cui fu eliminato dopo un doppio confronto con il Real Madrid. In campionato il Napoli, fino alla ventesima giornata, mantenne cinque punti di vantaggio sulla seconda, quindi si fece superare dal Milan, perdendo quattro delle ultime cinque partite. Maradona fu capocannoniere del torneo con 15 reti all’attivo.

Maradona è certo che abbia contribuito a dare lustro alla città di Napoli ed è certo, altresì, che abbia reso omaggio ai napoletani e a tutti i meridionali, i quali lo hanno accolto come un re per il suo mirabile talento e per il suo cuore generoso.

E’ passato un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, considerato il più grande calciatore di sempre. Napoli e tutto il Sud Italia lo ha commemorato. Maradona è certo che abbia contribuito a dare lustro alla città di Napoli ed è certo, altresì, che abbia reso  omaggio ai napoletani e a tutti i meridionali, i quali lo hanno accolto come un re per il suo mirabile talento e per il suo cuore generoso. Per Napoli vi è stato un riscatto sociale, in quanto, per la prima volta, è diventata una città a cui ha guardato il mondo intero per i successi ottenuti, grazie al talento del Pibe de oro, nel campo dello sport calcistico. Napoli, con Maradona, era sempre in festa e sempre sulla cresta dell’onda per le vittorie calcistiche, che l’hanno condotta al raggiungimento del primato su tutte le altre squadre italiane già super affermate. Il Napoli finalmente vincente e trionfante inneggiava alle proprie vittorie con lo slogan “Maradona è meglio ‘e Pelè“. Lo scudetto vinto dal Napoli è stato lo scudetto vinto dal Sud Italia. Giorni di gloria sono stati per la città di Napoli e per il restante Sud Italia quelli delle vittorie calcistiche, di cui fautore principale ed indiscusso è stato il talento di Maradona. 

Grazie a Maradona, dunque! Ma è vero che il Sud Italia deve vincere un altro campionato, ossia quello della sua rinascita socio-economica e quello della libertà dal potere del Nord Italia. Continuiamo a far vivere la bravura di Maradona e diventiamo, noi meridionali, sull’esempio di Maradona, campioni indiscussi sul campo dell’impegno della crescita del nostro Sud Italia!

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
POZZUOLIMANIA immagine profilo social
logo micropedia verticale piccolo

I nostri Social Media

Gli ultimi articoli di Animo Azzurro

Scegli una categoria

On Key

Articoli che potrebbero interessarti

error

ANIMO AZZURRO LA PAGINA CHE FA INNAMORARE IL TIFOSO AZZURRO.........COSA ASPETTI SEGUICI E ISCRIVITI SUI SOCIAL

infoanimoazzurro.it@gmail.com
YouTube
YouTube
Instagram
Telegram
WhatsApp